Classe delle Lauree Magistrali a Ciclo Unico in Medicina e Chirurgia
Info: segmed@unipr.it      0521 033700 (Segreteria Studenti)
 Corsi di insegnamento: Medicina del Lavoro (Coordinatore: Prof. Antonio Mutti) 2012-2013 Logout
 

Medicina del Lavoro (Coordinatore: Prof. Antonio Mutti) 2012-2013

 

Anno accademico 2012/2013

Docente Prof. Enrico Bergamaschi (Docente)
Prof. Antonio Mutti (Coordinatore del corso)
Prof. Massimo Corradi (Docente)
Prof. Luisella Selis (Docente)
Prof. Lucio Guido Costa (Docente)
Anno 5░ anno
Corso di studi Medicina e Chirurgia
Medicina e Chirurgia
Tipologia Caratterizzante
Crediti/Valenza 5
SSD BIO/14 - farmacologia
MED/44 - medicina del lavoro
Erogazione Tradizionale
Lingua Italiano
Frequenza Obbligatoria
Valutazione Orale
Storico Anni precedenti
 

Obiettivi formativi del corso

Definire i concetti di rischio e di fattore di rischio per la salute umana; saper identificare i rischi per la salute negli ambienti di lavoro. Conoscere i metodi per la quantificazione dell'esposizione degli inquinanti fisici, chimici e biologici; discutere il significato e l'uso dei valori limite di esposizione ambientale. Definire il significato dei principali parametri per la caratterizzazione della tossicitˆ delle sostanze chimiche e conoscere i principi generali della valutazione del rischio. Interpretare il significato dei termini: dose, effetto, tossicocinetica, tossicodinamica. Definire il significato e conoscere l'uso degli indici biologici di esposizione. Valutare i principali indici biologici di dose e di effetto e la loro modificazione in funzione dei diversi rischi lavorativi. Comprendere il ruolo della suscettibilita' individuale nel rischio chimico. Identificare le principali malattie professionali o correlate al lavoro, incluse le patologie neoplastiche. Conoscere i principi fondamentali di prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.

 

Note

Attivita' didattiche: lezioni frontali, esercitazioni pratiche con eventuali sopralluoghi in aziende Modalita' di esame: orale Docenti del Corso MED/44: Prof. Antonio Mutti, Prof. E. Bergamaschi, Prof. Massimo Corradi, Prof. Luisella Selis Indirizzi utili Dipartimento Medicina Clinica e Sperimentale, v.le A.Gramsci 14, Parma - Tel. 033060- Fax 0521033076 Coordinatore del Corso:  Prof. Antonio Mutti, Tel. 0521033075, antonio.mutti@unipr.it

 

Programma

PROGRAMMA DEL CORSO INTEGRATO DI MEDICINA DEL LAVORO - SSD: Medicina del Lavoro (MED/44) - (I anno 2° semestre CFU 1; V anno, 1° semestre; CFU 5,0)

I annoLa normativa sulla prevenzione dei rischi per la salute e la sicurezza negli ambienti di lavoro, Rischi chimici, fisici e biologici nell'attività sanitaria, Procedure da adottare, Tecniche e dispositivi di protezione individuale.

V anno:

1. Finalità e compiti della Medicina del Lavoro, Tossicologia ed igiene industriale                        

Cenni storici; Infortuni e Malattie professionali; Cenni di Epidemiologia occupazionale; Criteri di causalità in Medicina del Lavoro; Cenni di Tossicologia ed Igiene Industriale.

2. Anamnesi lavorativa: rapporti tra lavoro e stato di salute

La diagnosi eziologica in medicina del lavoro: iter, importanza, aspetti critici; Classificazione delle malattie più frequenti da agenti chimici, fisici, biologici ed organizzativi del lavoro; Informazione ed educazione sui rischi occupazionali (motivare chi lavora ad attuare comportamenti prudenti e attuare norme preventive);

3. Strumenti d'analisi, valutazione e gestione del rischio  

Concetti e definizioni di Pericolo, Rischio, Esposizione e Suscettibilità; Il monitoraggio ambientale; Il monitoraggio biologico; La sorveglianza sanitaria; I valori guida per interpretare i dati di monitoraggio ambientale: OEL,TLV,MAK

I valori guida per interpretare il monitoraggio biologico: valori di riferimento, livelli di azione, valori limite utilizzabili a livello individuale o di gruppo;

4.  Principi della tossicologia ambientale ed occupazionale

Tossicocinetica: assorbimento, distribuzione, metabolismo ed escrezione;

Tossicodinamica: I principali meccanismi d'azione;

I concetti di dose, effetto e risposta, di relazione dose-effetto e dose-risposta:

I modelli interpretativi (deterministico, multi-fattoriale, multi-stadio);

la suscettibilità individuale e la sorveglianza sanitaria.

5.  Principali fattori di rischio fisico  

Quadri clinici; accertamenti strumentali; diagnosi; prevenzione:

a. rumore,  

b. alte e basse temperature,  

c. vibrazioni.   

6.    Principali fattori di rischio chimico

Fonti occupazionali, ambientali ed individuali: principali quadri clinici, monitoraggio biologico, accertamenti strumentali e laboratoristici, diagnosi, prevenzione ed eventuale terapia per:

a. principali elementi metallici tossici (cadmio, piombo, mercurio, cromo, manganese)

b. solventi organici: idrocarburi alifatici ed aromatici, idrocarburi clorurati; alcoli, aldeidi, chetoni, d.  monossido di carbonio; solfuro di carbonio, amine aromatiche.

7.   Tumori di origine lavorativa  

a) epidemiologia, fattori di rischio, rapporto con l’esposizione;

b) teorie patogenetiche e ruolo dei fattori occupazionali;

c) diagnosi ed aspetti medico legali per i principali tumori patognomonici.

8.  Principali malattie respiratorie  

Fattori di rischio, principali quadri clinici; accertamenti strumentali; accertamenti laboratoristici; diagnosi; prevenzione ed eventuale terapia:

a) patologie acute e croniche delle prime vie aeree

b) pneumoconiosi,

c) asma bronchiale, alveoliti allergiche estrinseche;

d) bronco-pneumopatie croniche ostruttive;

9. Nefropatie professionali 

10.   Inquinamento indoor e outdoor

a) Lavoro d'ufficio

b) rischi occupazionali nell’impiego di apparecchiature con VDT

c) Fumo di tabacco

d) Rischi per lavoratori esposti all’inquinamento da traffico;

11. Organizzazione del lavoro e postazione di lavoro

a) Stress;

b) Lavoro a turni e notturno;

c) Fattori ergonomici (da postura e movimenti ripetuti, movimentazione di carichi).

d) Rischi nella guida di autovetture e mezzi di trasporto

12. Dermopatie lavorative irritative ed allergiche

fattori di rischio lavorativo, ambientale, domestico; accertamenti laboratoristici;

diagnosi, prevenzione ed eventuale terapia.

13. Neuropatie professionali

 fattori di rischio lavorativo, ambientale, domestico; accertamenti laboratoristici;

diagnosi, prevenzione ed eventuale terapia.

 

 

Testi consigliati e bibliografia

Testi consigliati:

A. Mutti, M. Corradi. LEZIONI DI MEDICINA DEL LAVORO 2013, Nuova Editrice Berti

V. Foa', L. Ambrosi. MEDICINA DEL LAVORO 2003, UTET

 

 

Materiale didattico

Test online

Vai a Moodle

Visita i forum

Registrati al corso

Studenti registrati

Ultimo aggiornamento: 20/11/2013 11:02
HOMEDuplica il recordPrimoPrecedenteSuccessivoUltimoPS